Associazione Lo Scarabocchiatore

W.I.T.C.H. Il reboot Il cuore dell’amicizia letto da Ilaria Martorelli

Il 4 ottobre è una data fortuita per l’uscita di una storia che ha diviso, sin dall’inizio con l’uscita di alcune discrezioni su autori/disegnatori del reboot della magica serie, i fan appassionati.

Si tratta soprattutto di ragazze/ragazzi come me che sono da subito diventate forte collezionatrici e fan sfegatate delle mitiche W.I.T.C.H., tanto da aspettare con trepidazione e gioia l’uscita mensile in edicola, i gadget, i libri e nuove amicizie sotto il segno di queste 5 ragazzine che sentivamo molto vicino a noi.

L’arrivo del reboot, si sa, fa sempre un po’ paura e parlo da cinefila appassionata di film horror, al punto che si vergogna come una matta di non aver visto ancora tutti i cult, che quando sente solo il suono della parola reboot inizia a tremare, ma questo è poco, visto che gli altri inorridiscono.

Questa volta però è stato diverso, e no, non perché si tratta di un fumetto invece di un film.

Ero particolarmente incuriosita e, con la voglia di ritornare a Heartfield e a passare delle bellissime giornate, anche se brevi, in compagnia di Will, Irma, Taranee, Cornelia e Hay Lin, non mi sono lasciata fuggire questo gioiellino.

Sì, perché per me rappresenta un gioiellino, una commistione tra “vecchio” (la serie, nata nel 2001, ancora oggi non può essere definita vecchia per le sue storie, i suoi messaggi e le tematiche profonde che è riuscita a toccare) e nuovo.

L’autore, Alessandro Ferrari, è riuscito a riprendere e trasportare la PRIMA storia di queste magiche ragazze in un mondo completamente contemporaneo e che risuonasse di più con le adolescenti di oggi, non disdegnando e lasciando fuori sogni, desideri e paure delle protagoniste che abbiamo imparato a conoscere noi fan adulte, che hanno ancora il cuore e gli occhi da bambine, e questo non è un male.

Questo graphic novel ha delle buone premesse, anche se il finale lascia tutti a bocca aperta e chissà che in futuro non si decida per un continuo o se il continuo possa essere lasciato a noi.

La storia ci tocca tutte personalmente, le ragazze sono messe di fronte a due scelte, aiutare o meno la loro cara amica Elyon.

Best Surprise: l’incontro con gli oracoli di Kandrakar, che si rivelano solo a Will all’inizio, ha suscitato tanto stupore ed è stato anche un po’ sconcertante, ma lascio a voi, lettrici ma anche lettori, l’ultima parola.

Una grande storia che riesce a condensare le storie di vita di tutte le ragazze protagoniste e che fanno pensare ad una specie di nuova eredità da donare a chi non può essere interessata/o, con le tante, se non troppe, uscite quotidiane nel mondo editoriale e non solo, ma che, una volta letto, può sentire quanto le W.I.T.C.H. siano più vicine che mai.

Ad un battito di cuore.

Consiglio spassionato: regalate questo libricino a cugine/i, nipoti, sorelle o fratelli o amiche e amici più piccoli di voi e quando saranno entusiasmati, a fine lettura, proponetegli una lettura condivisa di tutta la serie.

Bonus: layout, chine e matite sono di Giulia Adragna, è stata ospite, con nostro grande piacere, di una diretta nel format “Disegnando con…”

https://www.facebook.com/LoScarabocchiatoreML/videos/3534737536782568/

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*

Shopping cart0
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0