Associazione Lo Scarabocchiatore

SHOCKDOM E SOLARIA FILM ANNUNCIANO LA NASCITA DI UNA FACTORY CINEMATOGRAFICA

Shockdom e la casa di produzione Solaria Film annunciano l’inizio della loro collaborazione con la nascita di una factory che si propone di portare sul grande schermo le storie raccontate nei volumi della casa editrice di fumetti.


Il progetto pilota che darà il via alla produzione sarà il film tratto dalla graphic novel in due volumi “Il Migliore Dei Mali – L’Uomo di Latta”, scritto dalla YouTuber Violetta Rocks e disegnato da Marco “Tarma” Tarquini, pubblicato fra il 2018 e il 2019. Le riprese, che vedranno il coinvolgimento di maestranze tutte al femminile, inizieranno nella primavera 2022 e il film sarà poi pronto per la fine dell’anno.

La storia narrata in “Il Migliore Dei Mali” ha da subito conquistato Emanuele Nespeca, CEO e produttore di Solaria Film. Scritta da Violetta Rocks, appassionata di cinema, e disegnata da Tarquini, illustratore molto apprezzato, racconta le vicende di un gruppo di amici adolescenti in un’ambientazione fra il thriller e il paranormale, con elementi narrativi e scenografici che ricordano Steven Spielberg così come Stranger Things, in una collocazione temporale che risale agli anni Novanta e con richiami alla cronaca: il paese del Sud Italia in cui le esalazioni tossiche di una fabbrica compromettono irrimediabilmente la salute dei propri abitanti.

Shockdom è una delle principali case editrici di fumetti originali, creati da autori italiani, che pubblichiamo anche all’estero” dice Lucio Staiano, Fondatore e Responsabile di Shockdom “Abbiamo tanti contenuti di qualità che possono diventare la base per film o serie tv. L’incontro con Emanuele Nespeca e Solaria Film, a Romics, è stato casuale, ma molto proficuo. Altre idee sono in pentola e speriamo di avviare un meccanismo virtuoso che porti opere italiane sugli schermi del cinema o sulle piattaforme streaming.

Emanuele Nespeca, dopo il successo ottenuto con il primo film per ragazzi “Glassboy”, che ha ricevuto importanti riconoscimenti a livello internazionale, ha deciso di proseguire il percorso nella produzione di film kids/family: “Il precedente film dedicato ai bambini mi ha fatto incontrare di nuovo il fumetto, che faceva parte del nostro racconto, del quale sono stato un vero appassionato. E con una vera preferenza per la tradizione del fumetto italiano. L’incontro con Shockdom è stato quindi propiziatorio per proporre di immaginare insieme di ampliare il racconto per immagini portarlo sul grande schermo”.“Nel nostro paese – ha spiegato Nespeca – sono ancora troppo pochi i progetti cinematografici prodotti dedicati ai ragazzi, anche se qualcosa sta lentamente cambiando. L’Italia, l’Europa deve riconquistare l’immaginario dei propri figli, degli spettatori del futuro, e questa collaborazione nasce con l’intento di diventare un laboratorio artigianale che non si fermi alla lavorazione di opere edite, ma getti le basi per sviluppare progetti giovani e sperimentali che si muovono fra fumetto e audiovisivo, pensando in futuro anche chissà, all’animazione!

Solaria Film nasce nel 2013 per produrre il documentario Io Sono Nata Viaggiando di Irish Braschi. Del 2014 collabora alla realizzazione del progetto collettivo “Short Plays” – corti a tema calcio per i Mondiali 2014 – in cui produce il cortometraggio italiano Mano, di Luca Lucini. Nel 2015 cura e realizza per Discovery la serie tv dal titolo Due rugbisti e una meta. Collabora con Movimento Film alla produzione del film Banat di Adriano Valerio, in concorso alla 30° Settimana della Critica al Festival di Venezia. Nello stesso anno produce Redemption Song di Cristina Mantis, vincitore del premio Rai Cinema al 1° Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, e Quest’Italia suona Jazz, di Marco Guelfi, evento speciale al 56° Festival dei Popoli di Firenze. Nel 2017 co-produce con Peacock Film 7 Giorni di Rolando Colla. Del 2108 la produzione del documentario di Wilma Labate Arrivederci Saigon, in coproduzione con Rai Cinema (75° Festival di Venezia e in cinquina ai Nastri d’Argento e dei David di Donatello 2019); il film di Giulio Base Il Banchiere Anarchico, presentato al Festival di Venezia 2018 dove vince il Premio Persefone; il film White Flowers, di Marco De Angelis e Antonio Di Trapani; il documentario Entierro di Maura Morales Bergmann, menzione speciale fotografia al 15° Biografilm Festival; il cortometraggio Da Lassù di Teresa Paoli, presentato al Giffoni Film Festival 2018 e ospite al Festival internazionale di cinema per ragazzi Cinekid di Amsterdam. Del 2019, oltre a Glassboy, la realizzazione di Quello che non sai di me di Rolando Colla.

Shockdom è una casa editrice di fumetti che dalla sua fondazione, nel 2000, punta sul talento, l’innovazione e la rottura di schemi. Accoglie gli artisti in un ambiente editoriale in cui si sentono valorizzati e rispettati, e per questa sua caratteristica è stata definita “il rifugio degli autori”. Sio, Dado, Fraffrog, RichardHTT, Labadessa, Loputyn, Luca Molinaro, Angela Vianello, Violetta Rocks, Tarma, Matteofire, Giulia Monti, Francesca Perrone, Paolo Margiotta, Giulio e Marco Rincione, Prenzy, sono solo alcuni dei nomi lanciati da Shockdom negli ultimi anni. 
Da settembre 2020 Shockdom è presente anche in Francia e Spagna e da gennaio 2021 negli USA. Uno sviluppo iniziato nel 2017 quando, aprendo una sede in Brasile, decise di non vendere i diritti dei propri volumi ma diventare editore anche nei paesi esteri. Con Francia e Spagna, prosegue l’apertura a nuovi mercati, integrando strumenti digitali e fisici.
Con la creazione della prima casa editrice di fumetti digitali in Italia – e tra le prime al mondo –  Shockdom è stata pioniera nell’innovazione tecnologica applicata alla narrazione per immagini. Innovazione che si rispecchia anche nell’organizzazione, da sempre fondata sullo smart working totale, e basata sulla filosofia digitale della condivisione dei contenuti.
Nel 2019 Shockdom acquisisce Manfont e Kasaobake, due piccoli editori in forte crescita. In particolare, con l’acquisizione di Kasaobake, Shockdom consolida la propria posizione di leader in Italia per la pubblicazione di manga non giapponesi. Nello stesso anno è la prima (e finora unica) casa editrice indipendente ad avere un proprio padiglione personale a Lucca Comics & Games, e anche l’unica casa editrice a vincere con un unico libro, “Instantly Elsewhere” di Palloni-Martoz, il Gran Guinigi (il più importante premio fumettistico italiano) sia come miglior disegno che come miglior sceneggiatura.
Nel 2018 lancia YEP!, piattaforma per la lettura in streaming on demand dei fumetti del catalogo.
Shockdom è anche una casa editrice impegnata, e pubblica da anni fumetti di forte satira. Nel 2016 subì atti di vandalismo, da parte di CasaPound, al proprio stand espositivo durante la manifestazione di fumetti e games Romics, a causa del fumetto “Quando c’era LVI” (Antonucci & Fabbri), incentrato sulla figura di Mussolini.
La casa editrice vanta una lunga serie di progetti innovativi. È stata la prima, nel 2004, ad integrare l’editoria cartacea a quella digitale pubblicando un albo monografico di un influencer (eriadan), prima a fare fumetti su cellulari nel 2005, a creare una piattaforma digitale di blog esclusivamente dedicata ai fumetti nel 2007, a fare fumetti in realtà virtuale nel 2015 e in realtà aumentata nel 2019. 
Shockdom, fedele al proprio DNA digitale e innovativo, ha sempre tenuto in considerazione anche l’aspetto ambientale e dal 2019 ha deciso di piantare ogni anno una quantità di alberi doppia rispetto al consumo che si ha con la pubblicazione del proprio piano editoriale. Questa prima operazione è stata fatta in Colombia e aiuterà le popolazioni locali nell’autosostenibilità, dando un piccolo contributo alla lotta ai cartelli della droga.
Da sempre considerata una casa editrice fuori dal coro, Shockdom si rivolge a un vasto pubblico eterogeneo e non necessariamente legato al mondo del fumetto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*

Shopping cart
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0