Associazione Lo Scarabocchiatore

L’Innocenza Delle Farfalle letto per noi da Monica Petronzi

L’Innocenza Delle Farfalle è il nuovo graphic novel realizzato da Giulio Ingrosso che oltre ad essere un autore di grande talento e immensa sensibilità siamo orgogliosi di avere tra i nostri artisti tesserati. Proprio come Soffio e Hope dei quali vi ho parlato in precedenza, anche l’Innocenza delle Farfalle è edito da Tora Edizioni.

Giulio torna a parlare di temi forti sempre con il suo stile delicato capace di far sembrare una coccola anche le questioni più spinose. In L’innocenza Delle Farfalle il tema dominante è quello delle faccende in sospeso che i fantasmi si trovano a dover affrontare. Giulio sceglie di farci vivere questa vicenda attraverso Dylan e Arianna.

Dylan è un giovane adulto appena scappato di casa mentre Arianna è la fantasmina che stranamente Dylan è in grado di vedere. Ben presto il ragazzo scopre che Arianna è molto preoccupata perché non ricorda in che circostanze sia morta e non ha la possibilità di sapere quanto tempo le resti per cercare di capire che cos’è che ha lasciato in sospeso. Dylan, che si sente profondamente solo e incompreso, decide di aiutare la fantasmina che si è gentilmente fermata per parlare con lui. Nell’aiutare Arianna Dylan scoprirà molte cose che riguardano anche lui e, risolvendo il mistero della morte della ragazza, riuscirà a risolvere anche i suoi problemi.L’ottima struttura della trama fa sì che mentre Dylan e Arianna lavorano per trovare una spiegazione alla situazione che stanno vivendo, si incontrano molti altri personaggi, alcuni che hanno effettivamente un legame con i protagonisti e altri che ci aiutano a guardare la situazione che stanno affrontando da altri punti di vista.

Anche ne L’Innocenza Delle Farfalle Giulio sceglie di utilizzare il colore per palesare lo stato d’animo dei vari personaggi confermando il blu come il colore dei fantasmi buoni che interagiscono con gli esseri umani. Il Bianco e nero che inizialmente sembra venire utilizzato per esaltare il blu di Arianna in poche pagine si rivela essere il colore utilizzato per esprimere: tristezza, malinconia e senso di inadeguatezza. I colori dell’universo sono quelli che caratterizzano le varie tipologie di fantasma, proprio come in Soffio. Troviamo anche arcobaleni di emozioni capaci di ridare i colori a quello che prima sembrava non poterne più avere. Insomma, se nei precedenti graphic novel il colore è una forte componente qui il suo utilizzo esplode attraverso un dosaggio ben misurato.

Ad aprire L’Innocenza Delle Farfalle troviamo l’incipit dove Giulio ci spiega come quella che ci si appresta a leggere non è che il suo modo di vedere l’oltre vita. Segue il suo augurio per il lettore di poter trovare tra queste pagine nuovi spunti di riflessione, un po’ di calore e la possibilità di elaborare la perdita di qualcuno di caro o di riuscire a trovare una nuova via per cercare di accettarsi per quello che si è. Posso scrivere che l’augurio di Giulio è una certezza. Infatti addentrandosi nella lettura le emozioni non restano sulla carta e spesso ci si trova a sorridere ricordando qualcosa che con i protagonisti sembra non avere a che fare. Inutile tentare di tenere le lacrime perché gli occhi lucidi arriveranno quasi sicuramente.

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*

Shopping cart0
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0